Il Gaeta conferma il suo momento positivo e s'impone al Riciniello
Una domenica importante per l’ASD Gaeta che batte l’Anagni dell’ex mister Gesmundo (premiato prima della partita dalla società), inanella il quinto risultato utile consecutivo e risale al sesto posto in classifica. Una partita avvincente, piena di palle gol soprattutto nei primi 45 minuti, quelli che vedono Vitale e compagni soffrire nei primi istanti e poi entrare prepotentemente in partita, per chiuderla poi con due gol magistrali per costruzione e realizzazione. La gestione matura della ripresa è quel “quid” che finora era mancato agli uomini di Di Rocco. Di fronte una corazzata del girone che fin qui ha raccolto meno di quanto il suo organico abbia nelle corde.
Una domenica fatta di bel calcio ed eleganti trame di gioco, di una difesa capace di soffrire e di calciatori che tecnicamente hanno l’abilità di trasformare un’azione apparentemente anonima in un’occasione da gol. Una domenica fatta di esultanze in cui lo spogliatoio ha dimostrato di essere compatto e affiatato, tutti dalla stessa parte della barricata a pronti remare nella stessa direzione.
Vietato sedersi, vietato compiacersi, assolutamente proibito credere di aver raggiunto l’obiettivo. Anzi, questo deve essere un punto di partenza affinché la rosa, la società e la piazza capiscano il proprio valore.
Una domenica, quella di ieri, che ha dato il benvenuto a un attaccante che non ha bisogno di grandi presentazioni, già il nome è una garanzia: Daniele Nohman. Voluto fortemente dal presidente Di Cecca e dal vicepresidente Di Biagio. Da domani a disposizione del mister per preparare la sfida di giovedì a Pontinia. Il classico colpaccio in dirittura d’arrivo del mercato dicembrino per il sodalizio biancorosso.
Vedere la tribuna del Riciniello compattarsi intorno alla squadra ed esultare ai gol non può che essere un motivo d’orgoglio per questa società. Anche grazie all’apporto dei tifosi si raggiungono determinati obiettivi e questi ragazzi continueranno ad avere bisogno del calore che la città di Gaeta e gli appassionati sono in grado di dare.

UFFICIALE
L’Asd Gaeta comunica di aver tesserato il portiere argentino Lucas Emmanuel Cardoso. Classe ’92 arriva a vestire i colori biancorossi dopo le esperienze in Eccellenza Laziale con Formia, Itri e Audace e la parentesi sarda tra Lanusei in Serie D e Arbus in Eccellenza. Lucas ha già svolto il primo allenamento con mister Roberto Fiorenza (in foto) e sarà a disposizione di mister Di Rocco da domani per la rifinitura.

Settima giornata di campionato, al Riciniello arriva il Terracina. Un derby o poco ci manca per definirlo tale. L’importanza della gara parla da sé, con i tigrotti secondi in classifica e i biancorossi con l’obbligo di continuare a risalire la china. Dopo la gran prestazione in Coppa, in casa della Lvpa Frascati, i nostri ragazzi meritano il supporto e la vicinanza del proprio pubblico. Ci attendiamo una risposta concreta del pubblico di fede gaetana, riempiamo il Riciniello!
Ci saranno delle novità per le biglietterie e per l’ingresso allo stadio. Andiamo con ordine:

- Per i tifosi biancorossi biglietteria e ingresso saranno ubicati nel medesimo luogo, a Via Marina di Serapo (entrata storica dei tifosi, ripristinata). Presso la biglietteria saranno ancora disponibili abbonamenti stagionali e sciarpe.

- Per i tifosi ospiti la biglietteria sarà quella su Corso Italia, a poche decine di metri dall’entrata del settore a loro riservato.

Per accedere all’evento sarà obbligatorio esibire il Green Pass o un tampone rapido negativo eseguito nelle 48 ore precedenti.

La squadra ha ripreso ad allenarsi sotto la guida tecnica di mister Di Rocco con il giusto piglio per reagire al momento di difficoltà. A cominciare da domenica prossima a Ferentino. Dopo un momento di riflessione la società, in accordo con lo staff tecnico, ha deciso di salutare quattro componenti della prima squadra. Una decisione sofferta per il legame avuto con loro nel tempo e per lo spessore umano di ognuno dei quattro. 
Ci saluta dopo un campionato vinto, due stagioni da protagonista e tanto sudore donato alla causa Antonio Marciano. 
Stessa sorte per una bandiera del calcio gaetano, colui che ha scritto la storia del calcio del sud pontino con i colori biancorossi e non, bomber Mario Mariniello. 
Non farà più parte della squadra Stefano Rossini, arrivato pochi mesi fa, per il quale qualsiasi parola ulteriore sarebbe riduttiva, un professionista serio. 
Un caro saluto anche a Vincenzo Venditti, per lui un mese da nostro estremo difensore. Ha giocato nonostante un infortunio alla spalla risultando decisivo con i suoi interventi.
A loro quattro va il nostro in bocca al lupo e il ringraziamento per ció che hanno dato con la nostra maglia. La società è già al lavoro per intervenire sul mercato di dicembre per rinforzare la rosa nei reparti in cui è necessario apportare delle migliorie.

Il Gaeta vince e passa il turno di Coppa Italia di Eccellenza. La squadra di DI Rocco avrebbe potuto portare a casa la qualificazione in maniera più larga e tranquilla per ciò che ha creato nell'arco dei 90 minuti ma ciò che conta è il risultato finale. Avanti nel punteggio dopo appena 30 secondi con la rete di Mariniello e poi raggiunti sull'1-1, i biancorossi hanno chiuso la prima frazione in vantaggio grazie alla rete di Pattelli, dopo una bella triangolazione con Arduini. Nella ripresa il Pontinia la ribalta sfruttando due disattenzioni, nel mentre i biancorossi avevano già creato, fino al momento del 3-2 per gli avversari, diverse e ghiotte palle gol.
Mentre si profilava l'ennesima beffa, il Gaeta la contro-ribalta con una doppietta di Marciano. Una gran bella reazione da parte dei nostri ragazzi, 3-4 e accesso ai quarti. Nelle prossime ore il sorteggio che determinerà l'avversario e la sede di gioco.